“Le qualità politiche sono diverse da quelle  le quali determinano le scelte nelle altre occupazioni: agricole, industriali, commerciali, professionali, scolastiche, artistiche di lavoro od impiego dipendente; ma in ogni branca la palma spetta a coloro che hanno meglio sviluppate le qualità proprie di quella branca.

Tra coloro i quali posseggono le attitudini politiche ve n’ha di quelli che hanno accentuate le doti moralmente neutre o negative come l’astuzia, la furberia, l’intrigo, la volontà di sopravanzare i concorrenti; e ve n’ha che invece sono forniti di doti moralmente più alte: la devozione alla cosa pubblica, l’amore alla patria, la giusta ambizione di lasciare ai figli un nome onorato, lo spirito di sacrificio, la capacità  di comando”.

Luigi Einaudi “Prediche inutili” 1959

Articolo precedenteCREDEVO CHE AVESSERO UCCISO GESÙ