LA GIUSTIZIA È SEMPLICEMENTE LA VERITÀ DELL’AMORE. PERCHÉ L’AMORE HA LE SUE LEGGI, DURE COME L’ACCIAIO; FORTE COME LA MORTE È L’AMORE. IL VERO AMORE È INFINITAMENTE TENERO, MA È ANCHE DURO PERCHÉ È PRECISO, ESIGENTE, TOTALITARIO, NON VIVE NEL PRESSAPOCHISMO.
È IMPOSSIBILE CHE DIO NON CI SCONCERTI SEMPRE PIÙ FINO AL GIORNO DELLA VISIONE FACCIA A FACCIA.
DIO CI PROPONE LA SUA AMICIZIA. POSSIAMO DIRGLI DI SI E POSSIAMO DIRGLI DI NO. L’INFERNO NON È CHE LA CONSEGUENZA ESTREMA DEL RISPETTO CHE DIO HA PER LA NOSTRA LIBERTÀ: RISPETTO ETERNO DI FRONTE AD UN RIFIUTO ETERNO.
LA SOLA DECISIONE PRATICA ASSOLUTAMENTE ESSENZIALE NELLA RICERCA DEL CRISTO, QUELLA CHE GOVERNA TUTTE LE ALTRE E SENZA LA QUALE NULLA È PRATICABILE, È QUELLA DI PREGARE.
NO, IL SENSO DELLA VITA NON È NE QUESTO NE QUELLO… NON MI BASTA NE QUESTO NE QUELLO. ALLORA COSA FARAI, IN VISTA DI COSA VIVRAI? NON LO SO… NON SO COSA FARE, SO SOLTANTO CIÒ CHE NON DEVO FARE: FERMARMI PRIMA DI AVER TROVATO.
IN FONDO L’EROTISMO NON È CHE UNA RICERCA FOLLE E DISPERATA DELLE PROFONDITÀ METAFISICHE DELL’INTIMITÀ.
Padre Marie-Dominique Molinié (1918 – 2002)
Sacerdote cattolico, domenicano e tomista, nato nel 1918 e morto nel 2002, convertito in seguito allo studio della filosofia durante il quale divenne amico di Cioran, é stato folgorato dalle intuizioni di Santa Teresa del Bambin Gesù. Durante tutta la sua vita è stato posseduto dal desiderio di abbozzare per i nostri contemporanei la dottrina nascosta dal Padre ai sapienti e agli intelligenti, secondo quanto dice Gesù: “Ti rendo lode Padre perché hai nascosto queste cose ai dotti e ai sapienti e le hai rivelate ai piccoli”.  A questo riguardo diceva: “La filosofia e la teologia sono cose troppo serie per essere abbandonate agli intellettuali… Solo un cuore di bambino ha il diritto ed il dovere di consacrarsi a queste discipline”.
Teologo e predicatore di ritiri in numerose comunità contemplative e gruppi di laici, ha lasciato un’immensa eredità spirituale. Ci sono innanzitutto i suoi libri di spiritualità (tra cui La lotta di Giacobbe, Il coraggio di aver paura, Beati gli umili) e di teologia (in particolare la serie Un feu sur la terre, Réflexions sur la théologie des saints) pubblicati durante la sua vita.
Back to Top