VOLEVAMO COSTRUIRE ASSIEME
UNA CASA BELLA E TUTTA NOSTRA
ALTA COME UN CASTELLO
PER GUARDARE OLTRE I FIUMI E I PRATI
SU BOSCHI SILENTI.
TUTTO VOLEVAMO DISIMPARARE
CIÒ CHE ERA PICCOLO E BRUTTO,
VOLEVAMO DECORARE CON CANTI DI GIOIA
VICINANZE E LONTANANZE,
LE CORONE DI FELICITÀ NEI CAPELLI.
ORA HO COSTRUITO UN CASTELLO
SU UN’ESTREMA E SILENZIOSA ALTURA;
LA MIA NOSTALGIA STA LÀ E GUARDA
FIN ALLA NOIA, ED IL GIORNO SI FA GRIGIO
– PRINCIPESSA, DOVE SEI RIMASTA?
ORA AFFIDO A TUTTI I VENTI
I MIEI CANTI ARDITI.
LORO DEVONO CERCARTI E TROVARTI
E SVELARTI IL DOLORE
DI CUI SOFFRE IL MIO CUORE.
DEVONO ANCHE RACCONTARTI
DI UNA SEDUCENTE INFINITA FELICITÀ,
DEVONO BACIARTI E TORMENTARTI
E DEVONO RUBARTI IL SONNO –
PRINCIPESSA, QUANDO TORNERAI?
Back to Top