Home Canti e Poesie Valentino Zeichen, Poesie

Valentino Zeichen, Poesie

2
0
CONDIVIDI

IL POETA

Presumibilmente,
sembro un poeta di alta rappresentanza
sebbene la mia insufficienza cardiaca
ha per virtù medica il libro «cuore».
Abito appena sopra il livello del mare
mentre la salute, la ricchezza, la purezza
e gli sport invernali
straziano oltre i mille metri.
Perciò mi ossigeno respirando l’aria
dei paradisi alpini
così arditamente fotografati
dagli scalatori sociali
nonostante la pericolosità dei dislivelli.

 

PIAZZA DI SPAGNA
ex porto di ripetta – piante facsimili
Di piazza di spagna
la scalinata ha pianta
a forma di farfalla
che per magia di specchi
sembra s’involò altrove
col suo calco riflesso
verso un gemello progetto.
Anche la scalettata
farfalla di marmo
dell’ex porto di Ripetta
ha spiccato il volo.
Causa una piena del Tevere
la barcaccia s’è arenata
in piazza di Spagna
e là è rimasta, semisommersa.
L’architetto Alessandro Specchi
ha riflesso appena un miraggio

 


Roma, 5 luglio 2016 – Se ne è andato a 78 anni, in una clinica romana, il poeta Valentino Zeichen. Nato a Fiume nel 1938, da pochissimo tempo poteva usufruire della Legge Bacchelli, dopo un primo ictus che l’aveva colpito.

Il suo primo libro di versi è ‘Area di rigore’, pubblicato nel 1974, mentre l’ultimo suo  libro uscito è un romanzo, ‘La sumera’, del 2015.

Le sue raccolte di poesia sono: Area di rigore (Cooperativa Scrittori, 1974), Ricreazione(Guanda, 1979), Pagine di gloria (Guanda, 1983), Museo interiore (Guanda, 1987), Gibilterra (Mondadori, 1991), Metafisica tascabile (Mondadori, 1997), Ogni cosa a ogni cosa ha detto addio (Fazi, 2000), Passeggiate romane (Fazi, 2004), Poesie. 1963-2003 (Mondadori, 2004), Neomarziale (Mondadori, 2006), Aforismi d’autunno (Fazi, 2010), Casa di rieducazione (Mondadori, 2011) ), Poesie 1963-2014 (Mondadori, 2014). I suoi romanzi: Tana per tutti (Lucarini, 1983), Matrigna (Il Notes Magico, 2002), Il testamento di Anita Garibaldi (Fazi, 2011).