“Un flagello che ferisce la dignità dei fratelli e delle sorelle più deboli”: così Papa Francesco definisce la tratta di esseri umani in un messaggio inviato alla Commissione Giustizia e pace della Conferenza episcopale argentina.

“L’epoca contemporanea – si legge nel messaggio pontificio – è tristemente marcata da una prospettiva utilitaristica che guarda al prossimo secondo i criteri di convenienza e di tornaconto personale, troncando così il cammino verso la realizzazione dell’umanità di ciascuno, in conformità con la sua unicità e il suo essere irripetibile”.

E il testo prosegue sottolineando che “nel conteso di questa drammatica e persistente situazione di commercializzazione rappresentata dalla tratta di persone, nelle sue molteplici forme il Papa incoraggia l’impegno nello sradicamento totale di questa piaga” e “sostiene gli sforzi per aiutare i sopravvissuti e collaborare in modo decisivo alla costruzione di percorsi che conducano al bene comune e alla piena realizzazione della vita umana”.

foto di copertina: Foto di PublicDomainPictures da Pixabay

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.