“E io sono preghiera” , 

Il maestro Bunam disse: 

E’ come un povero che non ha mangiato da tre giorni 

e i suoi abiti son stracciati e così egli appare davanti al re. 

Ha forse bisogno di dire che cosa desidera? 

Così stava David davanti a Dio: egli stesso era preghiera.

Da Martin Buber, Filosofo ebreo ( 1878-1965), “Racconti chassidici”