Home Canti e Poesie Isaías Rodríguez: Nella mia mano

Isaías Rodríguez: Nella mia mano

130
0

Nella mia mano
Ho cinque dita
Con cui tocco e sento

Con la mia mano
Posso esprimere
Quello che sto sentendo.

Con una mano
Si può esprimere
Un ciao e un addio

Ma io lascio a te
Un arrivederci

Con un bacio sul palmo
Della mia mano

Il piede sulla sabbia

Ho visto l’impronta di un piede
Sulla sabbia
Era solo uno
Grande e lungo,
sembrava di un gigante.

Era grazioso
Siccome non scoprii di chi fosse
Lasciai il mio
Così  se  qualcuno scopre
Di chi è
Me lo venga a dire.

Isaías Rodríguez è un vero poeta. Un poeta che cesella la parola grazie a due precise connotazioni: la percezione e la intuizione. Un linguaggio che, a volte, forte della sua lezione sudamericana, ha i contorni di un barocco in cui il segno è la manifestazione della vita e dell’amore, nel ricamo di una interiorità onirica nella quale la memoria e la storia si incontrano. Ma è l’amore che vince sempre. L’amore come incipit. L’amore come appendice. L’amore come definitivo destino. In questo solco mi sono trovato fortemente coinvolto tra i ‘paragrafi’ e i ‘capitoli’ poetici di Isaías Rodríguez”

Pierfranco Bruni

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.