Home Pensieri Interventi e Notizie Il Papa agli studenti: il telefonino non sia una droga

Il Papa agli studenti: il telefonino non sia una droga

1031
0

Francesco, rivolgendosi agli studenti del Liceo “Visconti” di Roma sottolinea che “quando non c’è libertà non c’è educazione, non c’è futuro”. Il telefonino, aggiunge, non diventi una droga che riduce la comunicazione in contatti.

13 aprile 2019

Il telefonino è un grande aiuto, è un grande progresso; va usato, è bello che tutti sappiano usarlo. Ma quando tu diventi schiavo del telefonino, perdi la tua libertà. Il telefonino è per comunicare, per la comunicazione: è tanto bello comunicare tra noi. Ma state attenti, che c’è il pericolo che, quando il telefonino è droga, la comunicazione si riduca a semplici “contatti”. Ma la vita non è per “contattarsi”, è per comunicare! 

“Il valore della fraternità – aggiunge il Papa – si basa sulla libertà, sulla ricerca onesta della verità, sulla promozione della giustizia e della solidarietà, specialmente nei confronti delle persone più deboli”.

Quando non c’è libertà non c’è educazione, non c’è futuro. Quando non c’è ricerca onesta della verità ma c’è una verità imposta, che ti toglie la capacità di cercare la verità, non c’è futuro: ti annulla come persona. E quando non c’è promozione della giustizia, andremo a finire sicuramente in un Paese pusillanime, egoista, che lavora soltanto per pochi.

(foto Pexels – Licenza Libera per usi commerciali)

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.