Dagli scritti di Sant’Antonio di Padova

Senza Dio non sai più vivere, se non rimani nella morte.

La nostra fede ha le radici nel Cristo morto e risorto.

La speranza e la fede sono le due  anime dell’anima. Con esse il nostro spirito si eleva sulle cose terrene.

O uomo, oggi sei  e domani forse non più. Vivi oggi come se dovessi morire domani.

L’anima nostra è grande, nessuno può riempirla se non Dio.

Portiamo la nostra croce con gioia. O anima cristiana se sarai fedele nella prova terrena, vedrai quel che occhio umano mai contemplò.

Molti sono chiamati all’Eucaristia,  ma pochi vi si accostano, perché infinito è il numero degli stolti.

Maria fu piena di grazia e della sua grazia fummo partecipi che n’ eravamo privi.

O cuore di sasso, che non ti muovi a compassione del tuo prossimo! Hai l’aria di dire: ”Chi è mio fratello di cui dobbiamo prendere cura?”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

articoli correlati

Il messaggio per la Pasqua Ortodossa di Sua Santità il Patriarca Ecumenico Bartolomeo

B A R T O L O M E O PER GRAZIA DI DIO ARCIVESCOVO DI COSTANTINOPOLI – NUOVA ROMA…

Lunedì di Pasqua

Dal Vangelo di oggi, Matteo 28,8-15. In quel tempo, abbandonato in fretta il sepolcro, con timore e gioia grande, le…