Home Pensieri Coltivatori, detti da Frate Indovino

Coltivatori, detti da Frate Indovino

30
0
CONDIVIDI
Giugno ti paga o ti castiga, con la paglia o con la spiga.

LAVORI DEL MESE
 Non trascurate la lotta alle erbe infestanti e ai parassiti. Preparate il terreno per le seconde semine. Continuate la scacchiatura degli ortaggi e la spollonatura degli alberi da frutto. Controllate gli innesti aggiornando le legature. Attenti alle impennate di calore con un’irrigazione appropriata. Continuate i regolari trattamenti.

ORTO Accompagnate le nuove piantine con innaffi ature, rincalzi e legature. Trapiantate i cardi (gobbi). Nella seconda metà del mese, trapiantate nuove piantine di pomodori per averli in ritardo. Munite di sostegni fagioli e fagiolini rampicanti. Semine e trapianti in terreno aperto: zucche, zucchine, ravanelli, rape; bieta da orto e da taglio; fagioli e fagiolini di tutti i tipi; lattughe, indivie, radicchi e cicorie; sedano, basilico e prezzemolo.

GIARDINO Liberate le bulbose e gli arbusti delle parti sfi orite. Continuate a cimare i crisantemi. Seguite le piante in vaso innaffi ando e concimando ogni 15 giorni. Fate talee e margotte. Raccogliete i bulbi delle piante sfi orite, riponendo in luogo asciutto ed arieggiato. Sfalciate ed irrorate regolarmente il vostro tappeto erboso.

VIGNA E CANTINA
 Continuate i regolari trattamenti alla vigna senza trascurare le debite scacchiature. A fine giugno ed inizio luglio potete anche cimare le viti (spuntare i tralci fi no ad un metro della loro attaccatura alla vite), ma senza esagerare. Potete anche eliminare le femminelle che infoltiscono eccessivamente la vegetazione. In cantina mantenete sempre una temperatura al di sotto dei 18°C. Controllate i livelli dei recipienti vinari, colmando se necessario. Giorni adatti ai travasi: 1-5 e 20-30.