Home Marche Eventi e Cultura nelle Marche Carnevale nelle Marche

Carnevale nelle Marche

214
0
CONDIVIDI

Carri allegorici, sfilate in costume e prelibatezze gastronomiche. Così le Marche celebrano la festa più giocosa e colorata dell’anno! A partire dal Carnevale di Fano, il più antico d’Italia, con le maschere sui carri e il tradizionale “getto dei dolciumi”.

Da non perdere anche il Carnevale storico del Piceno che coinvolge la città di Ascoli Piceno e gli splendidi borghi di Castignano, Offida e Acquasanta Terme; senza dimenticare il particolare Carnevale di Acqualagna…al gusto sopraffino di tartufo.

CARNEVALE DI FANO 2018
28 gennaio – 4 e 11 febbraio

Il Carnevale di Fano è il più antico carnevale d’Italia, dopo quello di Venezia, e la più importante festa popolare delle Marche con una partecipazione di oltre 100.000 persone! Ogni anno i grandi carri allegorici sfilano insieme alle mascherate a piedi, con bande musicali e gruppi folkloristici, e durante le sfilate quintali di caramelle e cioccolatini piovono dai carri allegorici dando vita al tradizionale “getto”! Una spettacolare pioggia di dolciumi che rende il Carnevale di Fano il più dolce del mondo!.

Il Carnevale rappresenta un’occasione ideale per visitare la deliziosa città  di Fano che vanta uno straordinario centro storico romano con tanti monumenti, tra cui il celebre Arco di Augusto, palazzi e chiese.  La Chiesa di Santa Maria Nuova accoglie la tavola del Perugino Madonna e Santi, realizzata in collaborazione col giovane Raffaello Sanzio, e da vedere è anche la chiesa barocca di San Pietro ad Valium, ornata da stucchi, affreschi e dorature. Una chicca è il Teatro della Fortuna, realizzato nel 1665, e il Museo Civico, che conserva una importante sezione archeologica, mentre nella  Pinacoteca è possibile ammirare dipinti del cinquecento, tra cui opere di Guido Reni e del Domenichino.

Carnevale di Offida

Il Carnevale di Offida ha origini che si perdono nella notte dei tempi. Esse si rifanno alle feste religiose dei popoli antichi celebranti l’anno nuovo e l’inizio della Primavera, a scopo propiziatorio. Il Carnevale offidano si svolge ogni anno secondo un rituale fissato dalla tradizione: inizia ufficialmente il 17 gennaio, giorno di S. Antonio.

Seguono la «Domenica degli Amici», che precede di due settimane il Carnevale; la Domenica dei Parenti, una settimana prima del Carnevale; i «veglionissimi» al Teatro Serpente Aureo, la mascherata dei bambini del giovedì grasso, «Lu Bov Fint» (il bove finto) del venerdì e la fantasmagorica sfilata dei «Vlurd» l’ultimo giorno.

Persone dei paesi vicini e turisti, per l’occasione, giungono ad Offida non per assistere da spettatori a sfilate di grandiosi carri allegorici, ma per essere coinvolti in un’autentica festa di popolo dove, messa da parte ogni regola o convenzione sociale, è d’obbligo divertirsi, quasi attori di rappresentazioni il cui valore simbolico cede più a quello reale delle forze vitali e istintive.

La maschera tipica è il «guazzarò» (saio di tela bianca con fazzoletto rosso al collo).

Un ruolo molto importante è ricoperto dalle Congreghe, gruppi mascherati che, al suono delle loro fanfare, danno vita a piccole farse propiziatorie incentrate per lo più sui temi della virilità e della fertilità.

Per consultare il programma ufficiale Carnevale Storico Offida 2018 clicca qui

FIERA REGIONALE DEL TARTUFO NERO PREGIATO e CARNEVALE AL TARTUFO

Febbraio si apre con grandi eventi al profumo di Tartufo Nero Pregiato di Acqualagna che si accende dei colori di una festa unica al mondo, il Carnevale al Tartufo.

SAN VALENTINO (14 Febbraio)
Un regalo speciale da fare a tutti gli innamorati in occasione della Festa di San Valentino,  il 14 febbraio: una cena romantica a base di Tartufo Nero Pregiato che saprà scaldare il cuore e fare vincere fantastici premi. Si chiama “1000 modi per dire Ti Amo: Scrivi la tua frase d’amore sul bigliettino che troverai nei ristoranti che aderiscono all’iniziativa. Le frasi più romantiche vinceranno una cena per due persone e tante altre sorprese”.

35^ FIERA REGIONALE DEL TARTUFO NERO PREGIATO (11 Febbraio)
Il mese del Tartufo ha il suo clou domenica 11 febbraio quando si celebra la 35^ Fiera regionale del Tartufo Nero Pregiato (Tuber Melanosporum Vitt), nonché il nero dolce dal profumo aromatico che, insieme alle altre quattro varietà stagionali, conferma Acqualagna capitale del Tartufo fresco tutto l’anno. L’itinerario delle tipicità si snoda intorno al centro storico ed è rivolto agli appassionati delle cose buone e belle, rigorosamente del territorio. La Fiera si apre alle ore 09.30 al Teatro Conti con il Convegno Internazionale a cura dell’ANCT – Associazione Nazionale Conduttori Tartufaie sulla: “Determinazione del regime idrico nelle tartufaie coltivate di tartufo Melenosporum”. Nella stessa giornata si potrà partecipare alle visite alle tartufaie guidati da un tecnico esperto. Per info ANCT Associazione Nazionale Conduttori Tartufaie Tel 339/1403049. I visitatori avranno la possibilità di acquistare il tartufo in Piazza Enrico Mattei. Quello Nero Pregiato (Tuber Melanosporum Vitt) ha un prezzo più accessibile rispetto al tartufo Bianco Pregiato (Tuber Magnatum Pico) e si presta molto bene in cucina, sia in cottura sia nei primi e nei secondi piatti. Per informarsi sui prezzi che cambiano quotidianamente è possibile consultare la borsa del tartufo sul sito www.acqualagna.com. Agli amanti delle vacanze green, la possibilità di effettuare escursioni guidate nella Riserva naturale Statale della Gola del Furlo (ww.riservagoladelfurlo.it).

CARNEVALE AL TARTUFO (11 Febbraio, pomeriggio)
Nella Capitale del Tartufo la festa più divertente del Calendario, è famosa per la ghiotta legge che lo regola: a Carnevale, quando tutto è permesso e il mondo è alla rovescia, il tartufo non si compra, si regala, anzi si lancia in aria!  L’appuntamento è per il pomeriggio dell’11 febbraio dalle ore 15 con la sfilata dei carri per le vie del paese e lancio di caramelle e coriandoli e poi, alle ore 16, dopo la sfilata, la Festa si accende ancora di più: in programma il ghiotto lancio dei tartufi tanto atteso tra musica, ballo e intrattenimenti, giochi, distribuzione di dolci, bibite e vin brulè. C’è n’è per tutti i gusti: buongustai da tutta Italia, maschere divertenti e spaventose ma anche ispirate a personaggi del momento!

Carnevale Civitanovese

11 febbraio 2018

dalle ore 14.30

Il carnevale è una festa che si celebra nei Paesi di tradizione cattolica. I festeggiamenti si svolgono spesso in pubbliche parate in cui dominano elementi giocosi e fantasiosi; in particolare, l’elemento distintivo e caratterizzante del carnevale è l’uso del mascheramento.

La parola carnevale deriva dal latino carnem levare (“eliminare la carne”), poiché indicava il banchetto che si teneva l’ultimo giorno di Carnevale (Martedì grasso), subito prima del periodo di astinenza e digiuno della Quaresima.

I festeggiamenti maggiori avvengono il Giovedì grasso e il Martedì grasso, ossia l’ultimo giovedì e l’ultimo martedì prima dell’inizio della Quaresima. In particolare il Martedì grasso è il giorno di chiusura dei festeggiamenti carnevaleschi, dato che la Quaresima inizia con il Mercoledì delle ceneri.

Gran Carnevale di Chiaravalle

Domenica 11 Febbraio 2018 dalle ore 14.30 si fa festa con il 37° Gran Carnevale di Chiaravalle: Carri allegorici, gruppi mascherati, musica,dolciumi e tanta allegria in giro per le strade del centro storico.
Sabato 10 febbraio ore 21.00: Premio “Riso di carta” a Silvia Donati autrice del libro “Ok, Aprite le gabbie!” al Teatro Valle. Sempre al Teatro Valle alle ore 21.30 va in scena “La prova generale” della Compagnia Tutto(i) Esaurito (i) per la regia di Claudio Belfiori.

fonte e maggiori informazioni: eventi.turismo.marche.it